European Lean Summit 2017

How Lean is making History

Venezia Terminal Passeggeri e Arsenale, 13 - 14 Ottobre 2017

Iscriviti all'Evento

Giorni

Ore

Minuti

Secondi

13 OTT 2017 - 14 OTT 2017

SPEAKERS

24 Professionisti

Istituto Lean Management

I NOSTRI PARTNERS

AGENDA GIORNALIERA

13 OTT 2017

14 OTT 2017

La scelta delle Learning Session va fatta in fase di acquisto del biglietto.

8:00

8:00 - 9:00

Registrazione

Registrazione Partecipanti

9:00

9:00 - 9:15

Plenaria

Apertura

Arnaldo Camuffo – Università Bocconi, Istituto Lean Management (IT)

9:15

9:15 - 9:45

Plenaria

Lean Strategy: Imparare a Competere in una Modalità Fondamentalmente Diversa

Daniel Jones – Lean Enterprise Academy (UK)

Oggi la pratica del Management si è progressivamente ricondotta ad un approccio basato sugli aspetti economico/finanziari: riduzione del personale, consolidamento della posizione tramite acquisto o vendita di società. sostituzione della responsabilità individuale con sistemi IT automatici. Come tutti noi abbiamo fatto esperienza, sia come clienti che come collaboratori, ciò genera aziende ancora più burocratizzate con prodotti e servizi insoddisfacenti e dipendenti disimpegnati e sospettosi. Sappiamo che c’è una via migliore per competere. Siamo felici di testimoniare come il business possa crescere in modo sostenibile e profittevole focalizzando gli sforzi sul valore per i clienti attraverso lo sviluppo delle nostre persone.

9:45

9:45 - 10:15

Plenaria

World Class Manufacturing: evoluzione e innovazione

Luciano Massone – Fiat Chrysler Automobiles (FCA) (IT)

WCM – World Class manufacturing, originalmente sviluppato da Fiat Chrysler Automobiles e dalle aziende partner, è stato largamente esteso in Italia ed in Europa come sistema per migliorare in modo sostenibile le “operations” in tutte le funzioni e per una vasta tipologia di industrie.  Oltre che a contribuire al grande ritorno sulla scena di Fiat Chrysler Automobiles, si è diffuso in una larga varietà di grandi, medie e piccole aziende in Italia e all’estero. Si apprenderà l’impatto del WCM sulle prestazioni di Fiat Chrysler Automobiles, la sua diffusione attraverso industrie e Paesi e la sua evoluzione ed integrazione con il cluster di Industry 4.0.

10:15

10:15 - 10:45

Coffee Break

10:45

10:45 - 12:15

LEARNING SESSION

Lean Thinking in Servizio di Postvendita

Dave Brunt – Lean Enterprise Academy (UK)

I partecipanti faranno esperienza dei contenuti attraverso il Gioco After-Sales.

E’ un gioco di simulazione che rappresenta, su 3 Rounds, un Servizio di Riparazione/Manutenzione Auto.

Il Round 1 sottolinea i problemi tipici incontrati in un ambiente di servizio e di riparazione.
Nel Round 2 si svilupperanno i concetti chiave relativi alla creazione del flusso in organizzazioni di “servizio”, separando il lavoro prevedibile da quello non prevedibile.
Si concluderà mostrando i benefici della creazione del flusso nel lavoro non prevedibile attraverso attività di pre-diagnostica.

10:45

10:45 - 12:15

LEARNING SESSION

I 7 Passi della H-Lean

Vittorio Mascherpa – Formazione Umana Globale (IT)

Sessione interattiva che tratta un protocollo operativo centrato sulle persone, per rendere concreti ed efficaci i principi della “lean philosophy”,  estrarre “l’ingegno del gemba” e creare in azienda una cultura diffusa dell’eccellenza e del miglioramento.

10:45

10:45 - 12:15

LEARNING SESSION

L’Hotel Lean- Fornire un migliore Servizio al Cliente

Oriol Cuatercasas – Instituto Lean Management (ES)

In questa sessione di apprendimento, la squadra di Dreamplace Hotels e il team di ILM spiegheranno come hanno applicato il Lean in un ambiente di servizio puro. Il Dreamplace, con sede a Isole Canarie, è un gruppo di hotel e resort locali. Dopo molti anni applicando processi di eccellenza, i Manager di Dreamplace hanno rapidamente capito che il Lean potrebbe essere applicato ad ogni servizio nei loro alberghi.

Le tecniche Lean hanno permesso all’azienda di sviluppare una nuova cultura basata sull’utilizzo del talento di persone, l’empowerment e il miglioramento continuo. Applicando metodi come 5S, lavoro standard, sistemi pull, gestione supermercati, lavoro standardizzato di operatori e manager, A3, Hoshin, kata e gestione visiva di tutto il servizio.

Imparerai:

• Come sono stati ridotti del 50-80% i magazzini nei negozi e nelle strutture.
• Come è aumentata la produttività senza lavorare di più.
• Come è stato implementato il lavoro standard.
• Come è stata creata la gestione visiva.
• Che cosa la squadra ha imparato dopo un anno in un processo hoshin formale.
• Come funziona l’unico criterio di “zero spazio per i rifiuti” sia nel frontdesk che nel back office.

Si trattati una sessione di apprendimento basata su spiegazioni, sulle storie dei veri protagonisti e attraverso un gioco di simulazione.

10:45

10:45 - 12:15

LEARNING SESSION

Lean Innovation per la Crescita del Business

Cosimo Panetta e Irene Cassarino – The Doers (IT)


Si tratta di un Workshop interattivo che presenta un approccio sperimentale orientato al mercato, basato sulle evidence, per scoprire nuove opportunità di crescita per Aziende ed Innovatori.

La sessione è sviluppata in modo interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti all’esplorazione pratica dei tre principi base dell’approccio di Lean Innovation:
• il ciclo di apprendimento Costruisci-Misura-Impara: la ricerca scientifica e disciplinata di feedback dal mercato che accompagnano lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi;
• il concetto di MVP (Minimum Viable Product) Prodotto Minimo a Valore, che raffigura la formula progettuale degli esperimenti lean;
• i princìpi di “Contabilità dell’innovazione”, che valorizza l’apprendimento sulla consegna e i comportamenti sui risultati finanziari come metriche di base del progresso.

I partecipanti verranno coinvolti in un gioco di simulazione e nella seguente discussione di debreefing.

10:45

10:45 - 12:15

LEARNING SESSION

Trasformare l’Azienda con Hoshin Kanri

Sergio Ferigo – FPZ (IT) e Matteo Consagra – Istituto Lean Management (IT)

Hoshin Kanri è la spina dorsale dell’approccio Toyota al profit management e alle tecniche collegate di target e kaizen costing, il vero segreto che ha portato alle affidabilissime performance di profitto di Toyota.
Hoshin sviluppa ed integra le linee guida strategiche con i progetti tattici ed operativi collegandoli ad un piano pluriannuale di profitto.
Usando un processo di negoziazione innovativo conosciuto come catchball, l’hoshin coinvolge team manageriali ad ogni livello dell’organizzazione nel fornire informazioni finanziarie di alta qualità riguardo le attuali e future operations prima che il budget annuale sia finalizzato; contemporaneamente gli obiettivi finanziari sono accuratamente collegati a specifici driver di costo e a miglioramenti di processo che assicurano che questi obiettivi saranno raggiunti.

In questa Sessione di Apprendimento interattiva si apprenderanno alcuni dei concetti base dell’Hoshin Kanri e se ne vedrà l’applicazione in una azienda, FPZ, che lo sta adottando da alcuni anni con successo.

10:45

10:45 - 12:15

LEARNING SESSION

Lean Problem Solving per “soccorrere” un Team Scrum

Jean-Rémi Beaudoin – Theodo (FR)


Si tratta di un Workshop interattivo nel quale si scopriranno i trucchi da implementare e gli errori da evitare per aiutare il vostro Team Scrum a risolvere i propri problemi quotidiani.

12:15

12:15 - 13:45

PRANZO

13:45

13:45 - 15:15

LEARNING SESSION

Lean Thinking in Servizio di Postvendita

Dave Brunt – Lean Enterprise Academy (UK)

I partecipanti faranno esperienza dei contenuti attraverso il Gioco After-Sales.

E’ un gioco di simulazione che rappresenta, su 3 Rounds, un Servizio di Riparazione/Manutenzione Auto.

Il Round 1 sottolinea i problemi tipici incontrati in un ambiente di servizio e di riparazione.
Nel Round 2 si svilupperanno i concetti chiave relativi alla creazione del flusso in organizzazioni di “servizio”, separando il lavoro prevedibile da quello non prevedibile.
Si concluderà mostrando i benefici della creazione del flusso nel lavoro non prevedibile attraverso attività di pre-diagnostica.

13:45

13:45 - 15:15

LEARNING SESSION

I 7 Passi della H-Lean

Vittorio Mascherpa – Formazione Umana Globale (IT)

Sessione interattiva che tratta un protocollo operativo centrato sulle persone, per rendere concreti ed efficaci i principi della “lean philosophy”,  estrarre “l’ingegno del gemba” e creare in azienda una cultura diffusa dell’eccellenza e del miglioramento.

13:45

13:45 - 15:15

LEARNING SESSION

L’Hotel Lean- Fornire un migliore Servizio al Cliente

Oriol Cuatercasas – Instituto Lean Management (ES)

In questa sessione di apprendimento, la squadra di Dreamplace Hotels e il team di ILM spiegheranno come hanno applicato il Lean in un ambiente di servizio puro. Il Dreamplace, con sede a Isole Canarie, è un gruppo di hotel e resort locali. Dopo molti anni applicando processi di eccellenza, i Manager di Dreamplace hanno rapidamente capito che il Lean potrebbe essere applicato ad ogni servizio nei loro alberghi.

Le tecniche Lean hanno permesso all’azienda di sviluppare una nuova cultura basata sull’utilizzo del talento di persone, l’empowerment e il miglioramento continuo. Applicando metodi come 5S, lavoro standard, sistemi pull, gestione supermercati, lavoro standardizzato di operatori e manager, A3, Hoshin, kata e gestione visiva di tutto il servizio.

Imparerai:

• Come sono stati ridotti del 50-80% i magazzini nei negozi e nelle strutture.
• Come è aumentata la produttività senza lavorare di più.
• Come è stato implementato il lavoro standard.
• Come è stata creata la gestione visiva.
• Che cosa la squadra ha imparato dopo un anno in un processo hoshin formale.
• Come funziona l’unico criterio di “zero spazio per i rifiuti” sia nel frontdesk che nel back office.

Si trattati una sessione di apprendimento basata su spiegazioni, sulle storie dei veri protagonisti e attraverso un gioco di simulazione.

13:45

13:45 - 15:15

LEARNING SESSION

Lean Innovation per la Crescita del Business

Cosimo Panetta e Irene Cassarino – The Doers (IT)


Si tratta di un Workshop interattivo che presenta un approccio sperimentale orientato al mercato, basato sulle evidence, per scoprire nuove opportunità di crescita per Aziende ed Innovatori.

La sessione è sviluppata in modo interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti all’esplorazione pratica dei tre principi base dell’approccio di Lean Innovation:
• il ciclo di apprendimento Costruisci-Misura-Impara: la ricerca scientifica e disciplinata di feedback dal mercato che accompagnano lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi;
• il concetto di MVP (Minimum Viable Product) Prodotto Minimo a Valore, che raffigura la formula progettuale degli esperimenti lean;
• i princìpi di “Contabilità dell’innovazione”, che valorizza l’apprendimento sulla consegna e i comportamenti sui risultati finanziari come metriche di base del progresso.

I partecipanti verranno coinvolti in un gioco di simulazione e nella seguente discussione di debreefing.

13:45

13:45 - 15.15

LEARNING SESSION

Trasformare l’Azienda con Hoshin Kanri

Sergio Ferigo – FPZ (IT) e Matteo Consagra – Istituto Lean Management (IT)

Hoshin Kanri è la spina dorsale dell’approccio Toyota al profit management e alle tecniche collegate di target e kaizen costing, il vero segreto che ha portato alle affidabilissime performance di profitto di Toyota.
Hoshin sviluppa ed integra le linee guida strategiche con i progetti tattici ed operativi collegandoli ad un piano pluriannuale di profitto.
Usando un processo di negoziazione innovativo conosciuto come catchball, l’hoshin coinvolge team manageriali ad ogni livello dell’organizzazione nel fornire informazioni finanziarie di alta qualità riguardo le attuali e future operations prima che il budget annuale sia finalizzato; contemporaneamente gli obiettivi finanziari sono accuratamente collegati a specifici driver di costo e a miglioramenti di processo che assicurano che questi obiettivi saranno raggiunti.

In questa Sessione di Apprendimento interattiva si apprenderanno alcuni dei concetti base dell’Hoshin Kanri e se ne vedrà l’applicazione in una azienda, FPZ, che lo sta adottando da alcuni anni con successo.

13:45

13:45 - 15:15

LEARNING SESSION

Sviluppo Prodotto e Processo Produttivo Lean

Gabriele Bramezza e Giulio Dal Lin – Carel Industries (IT)

Come puoi rendere profittevoli tutti i tuoi progetti di sviluppo – e divertirti nello stesso tempo?
I concetti e le metodologie inerenti lo Sviluppo Prodotto e Processo Produttivo Lean sono elementi fondamentali per il successo dell’organizzazione.
In questa Sessione di Apprendimento interattiva si avrà modo di comprendere alcuni di questi concetti basilari, vedendone anche l’applicazione pratica di Carel Industries, esempio di implementazione dei metodi a livello internazionale.

15:15

15:15 - 15:40

Coffee Break

15:40

15:40 - 16:00

Plenaria

Storia di una Trasformazione incontrando Lean Transformation Framework e Industry 4.0

Vittorio Gaudino – Sisma (IT)

Sisma lungo i suoi 50 anni di storia ha saputo modificare il suo aspetto in termini di mercato di riferimento e di prodotto, nonché di organizzazione e configurazione aziendale, seguendo -inizialmente inconsapevolmente- le 5 domande del Lean Transformation Framework.
Oggi Sisma sta attivamente introducendo nuovi prodotti e brevetti in grado di affrontare la sfida Industry 4.0.

16:20

16:20 - 16:35

Plenaria

Wrap-up: Primo Giorno di Lean Summit

In questa sessione conclusiva della prima giornata di Lean Summit, si sottolineeranno e riporteranno i momenti salienti.

16:40

16:40 - 19:15

Back to Lean History – Arsenale di Venezia

Trasferimento e Visita dell’Arsenale

Nel Secolo XVI l’Arsenale di Venezia, la più grande industria mondiale del tempo, anticipava molti degli aspetti del Lean Management.
La produzione a flusso, la standardizzazione, l’intercambiabilità delle parti, l’integrazione verticale, ecc…

Ci si sposterà in Nave dalla sede dell’incontro all’Arsenale per una visita dello stesso, accompagnati da guide.
Nel viaggio di ritorno a bordo della nave sarà servito un aperitivo.

8:30

8:30 - 9:00

Plenaria

Lean Thinking: da Lean Toyota 1.0 a Lean Industry 4.0

John Shook – Lean Enterprise Institute (USA)

Da dove viene il lean thinking? Dalle ricerche e i metodi di Galileo per la scienza moderna, agli studi di Darwin sull’origine della specie. Dal Buddismo indiano al Confucianesimo cinese. Da Taylor a Ford. Miriadi di ingredienti sono stati generati, tramandati, consolidati e mescolati in quell’ambiente così intenso e prolifico che è stato Toyota, proprio al centro del Giappone, dove tale varietà di elementi sono stati coltivati e raffinati fino ad unirsi per creare quello che è oggi conosciuto come lean thinking. Gli anni passano, il lean thinking si consolida e si rafforza, cresce e si diffonde in innumerevoli situazioni, contesti, luoghi. Dal Giappone all’Europa. Dalle startup alle aziende mature. Dalla sanità al settore alberghiero. Dal manufatturiero tradizionale all’Industria 4.0. Il lean thinking garantisce prestazioni efficaci ed efficienti per le aziende e per gli individui, indirizzandosi alla risoluzione continua di problemi di ogni tipo: dalle emergenze, attraverso un conspicuo uso di metodi provati e testati, alle esplorazioni indefinite e incerte tipiche delle ambizioni più elettrizzanti per l’umanità, portando ad innovazioni che stanno tuttora fiorendo. Chissà dove ci portera in futuro?

9:15

9:15 - 10:30

LEARNING SESSION

Lean Transformation Framework

Roberto Ronzani – Istituto Lean Management (IT)

Noi tutti stiamo cercando di trasformare la nostra organizzazione.
Questo è la base del Lean Thinking: sfidarsi a riflettere profondamente su come possiamo migliorare la situazione, migliorare l’organizzazione o migliorare se stessi (e, naturalmente, tutti e tre).
Ognuno di noi sa dall’esperienza fatta che questo lavoro non è mai facile.
Qualunque sia il tuo ruolo nell’organizzazione, se stai migliorando il lavoro operativo in gemba o cercando di trasformare un’intera organizzazione, sai che è un lavoro duro.

Una trasformazione di successo richiede un approccio situazionale basato sulle dimensioni chiave di qualsiasi organizzazione, attraverso l’affrontare una serie di domande. Questo approccio è Lean Transformation Framework.

In questa sessione di apprendimento interattiva imparerai le domande giuste da porti che ti permettono di guidare la trasformazione in modo più efficace.

9:15

9:15 - 10:30

LEARNING SESSION

Set-Based Concurrent Engineering – Parte 1

Monica Rossi – Politecnico di Milano (IT) e Alessandro Piccolo – Istituto Lean Management (IT)

È necessario aumentare la capacità di sviluppare nuovi prodotti in modo rapido ed efficace? Come si può ottenere un prototipo funzionante in modo più rapido e senza rilavorazioni?

Se è così, questa è la Sessione di Apprendimento dove, partecipando ad un gioco basato sul Lego, è possibile scoprire Set-Based Concurrent Engineering (SBCE), potente approccio all’innovazione,
Con SBCE Game i giocatori, divisi in team, si sfidano nella costruzione di un aereo secondo specifiche esigenze del cliente. Lungo il gioco emergerà l’importanza di essere in possesso di una conoscenza comprovata, sviluppare alternative parallele e utilizzare un set di possibili soluzioni anziché singole soluzioni.

Questa Sessione continuerà dopo il Break con Set-Based Concurrent Engineering – Parte 2.

9:15

9:15 - 10:30

LEARNING SESSION

Trasformazione Lean per un miglioramento duraturo delle prestazioni finanziarie.

Arnaldo Camuffo – Università Bocconi, Istituto Lean Management (IT)    Mario Nardi – Pietro Fiorentini (IT)

Questa sessione di apprendimento offre una guida alla trasformazione Lean. Partendo dalla necessità di riconoscere l’incertezza, fornisce un approccio sistematico per:
• ridurre la probabilità di fallimento della trasformazione;
• ottimizzare il miglioramento delle prestazioni operative in modo da tradurle in miglioramenti delle prestazioni finanziarie.
Questa guida è basata sui risultati di un recente studio sulle prestazioni finanziarie di circa 200 PMI italiane che hanno seriamente intrapreso una trasformazione Lean e di 50 studi di casi di trasformazione.

I partecipanti impareranno a:
• collegare gli sforzi di trasformazione ai miglioramenti delle prestazioni operative e delle prestazioni finanziarie
• stimare gli investimenti e gli sforzi necessari per la trasformazione e il ROI di quell’investimento
• prevenire ostacoli e barriere all’applicazione del Lean e sostenere il ROI in investimenti “snelli”
La sessione sarà basata su prove e dati e sarà altamente interattiva.
Sentitevi liberi di portare i dati sull’investimento, lo sforzo, le prestazioni operative e il miglioramento delle prestazioni finanziarie della tua trasformazione per una revisione e discussione.
In alternativa, contatta il trainer per discutere i dati prima del Summit.

9:15

9:15 - 10:30

LEARNING SESSION

Come puoi applicare il Lean a problemi, contesti e discipline diverse?

Renè Aernoudts – Lean Management Instituut (NL)

Come puoi applicare il Lean a problemi, contesti e discipline diverse?
Cerchi una roadmap logica e pratica che può guidarti nel tuo Lean journey?
Partecipa a questa Sessione di Apprendimento e vieni a conoscere:
• le 8 domande chiave che guidano le aziende nella loro trasformazione Lean
• l’OSKKK, una roadmap per ogni tasformazione Lean, grande o piccola.
Questa Sessione di Apprendimento fornisce la conoscenza approfondita e il know-how pratico necessari per essere un Leader Lean o un Lean Practitioner.
Le 8 domande si riferiscono ai problemi di business reali che affrontano le organizzazioni, e propongono le metodologie e le contromisure Lean che possono essere applicate in ogni sfida.
OSKKK sta per Osserva-Standardizza-Kaizen1-Kaizen2-Kaizen3 e ti fornisce una guida pratica per lavorare con il tuo team.
In questo intervento saranno presentati numerosi esempi pratici così da poter vedere come funzionano questi concetti nell’operatività aziendale.

10:30

10:30 - 11:00

Coffee Break

11:00

11:00 - 12:15

LEARNING SESSION

A3: potente “strumento” di risoluzione dei problemi

Andrea Mastrovincenzo e Alberto Girardi – Istituto Lean Management (IT)

L’A3, è una metodologia sviluppata in Toyota per l’applicazione diffusa e capillare del metodo PDCA (Plan-Do-Check-Act), cioè del problem solving, per il miglioramento continuo:
Offre almeno altri due strumenti concettuali per certi versi rivoluzionari:
• delinea i fondamenti di un’organizzazione che coordina le proprie attività e svolge i propri processi decisionali non basandosi sull’autorità formale (legata alla posizione gerarchica e alla dipartimentalizzazione), bensì sulla responsabilità, il coinvolgimento e il consenso, la conoscenza e la focalizzazione sui problemi (pull based authority);
• delinea i fondamenti di un’organizzazione che, mentre prende le decisioni e risolve problemi al fine di servire meglio i propri clienti attraverso i propri value streams, nel contempo migliora se stessa migliorando i propri membri grazie al ruolo di maestro (sensei) svolto da che ha la responsabilità.

In questa Sessione di Apprendimento interattiva, attraverso delle simulazioni e la presentazione di casi reali, si capiranno le potenzialità della metodologia.

11:00

11:00 - 12:15

LEARNING SESSION

Set-Based Concurrent Engineering – Parte 2

Monica Rossi – Politecnico di Milano (IT) e Alessandro Piccolo – Istituto Lean Management (IT)

Continua dalla Sessione di Apprendimento Set-Based Concurrent Engineering Parte 1 (9:15).
I partecipanti continueranno con il gioco SBCE. Capiranno il potere che si nasconde dietro il celebre “Secondo paradosso di Toyota” e come SBCE aiuta a risparmiare tempo e risorse, sostenendo efficacemente un’organizzazione per innovare più velocemente.

11:00

11:00 - 12:15

LEARNING SESSION

Lean Accounting

Nick Katko (USA) e Alessandro Mazzero – Zoppas Industries (IT)


Le aziende che stanno perseguendo seriamente un Lean Journey scopriranno che dovranno presto cambiare i loro sistemi di contabilità, controllo e misurazione per sostenere la propria strategia. I principi e le metodologie del pensiero e della pratica Lean sono molto diversi dalle attività tradizionali e richiedono misure diverse.
Le modifiche sono guidate da bisogni sia positivi che negativi.
I positivi includono processi di contabilità, controllo e misurazione che supportano la nuova strategia Lean.
I negativi sono quello di eliminare l’impatto nocivo della contabilità e delle misurazioni tradizionali.
C’è un terzo driver di cambiamento che è legato agli sprechi.
Mentre le imprese tradizionali spesso costruiscono sistemi di contabilità sempre più complessi e sofisticati, le aziende Lean riconoscono che i loro sistemi di contabilità e di misurazione devono essere ridotti al minimo.

In questa sessione di apprendimento interattiva imparerai alcuni approcci di Lean Accounting che permettono all’azienda di utilizzare in modo semplice i dati contabili per guidare le scelte strategiche e tattiche.

11:00

11:00 - 12:15

LEARNING SESSION

Come puoi applicare il Lean a problemi, contesti e discipline diverse?

Renè Aernoudts – Lean Management Instituut (NL)

Come puoi applicare il Lean a problemi, contesti e discipline diverse?
Cerchi una roadmap logica e pratica che può guidarti nel tuo Lean journey?
Partecipa a questa Sessione di Apprendimento e vieni a conoscere:
• le 8 domande chiave che guidano le aziende nella loro trasformazione Lean
• l’OSKKK, una roadmap per ogni tasformazione Lean, grande o piccola.
Questa Sessione di Apprendimento fornisce la conoscenza approfondita e il know-how pratico necessari per essere un Leader Lean o un Lean Practitioner.
Le 8 domande si riferiscono ai problemi di business reali che affrontano le organizzazioni, e propongono le metodologie e le contromisure Lean che possono essere applicate in ogni sfida.
OSKKK sta per Osserva-Standardizza-Kaizen1-Kaizen2-Kaizen3 e ti fornisce una guida pratica per lavorare con il tuo team.
In questo intervento saranno presentati numerosi esempi pratici così da poter vedere come funzionano questi concetti nell’operatività aziendale.

12:15

12:15 - 12:45

Plenaria

Tavola Rotonda

Gli Speaker a disposizione per domande di approfondimento.

E’ il momento nel quale è possibile rivolgere domande di approfondimento ad alcuni dei principali speakers.

12:45

12:45 - 13:00

Plenaria

WRAP-UP E CHIUSURA DEL LEAN SUMMIT


In questa sessione conclusiva del Summit, se ne ne riporteranno i momenti salienti, rimarcando come il pensiero lean stia lasciando un segno indelebile nella nostra comunità, toccando così tanti aspetti e realtà diverse, da molti anni e per gli anni a venire.

La scelta delle Learning Session va fatta in fase di acquisto del biglietto.

13 OTT 2017

14 OTT 2017

Salva nel tuo calendario!

SPEAKERS

MAPPA EVENTO

Navigami

ISCRIVITI ALL'EVENTO

BIGLIETTO SCONTATO

Approfitta dell'offerta per acquistare un biglietto ad un prezzo ridotto.

€ 855.00 + IVA 22% (€ 188,10)

Dal secondo partecipante della stessa azienda verrà applicato uno sconto del 20% sul prezzo del biglietto.

BIGLIETTO NORMALE

Non perdere l'occasione di partecipare a Lean Summit 2017.

€ 950.00 + IVA 22% (€ 209,00)

Dal secondo partecipante della stessa azienda verrà applicato uno sconto del 20% sul prezzo del biglietto.

Acquisto possibile solamente con carta di credito. Acquisto gestito attraverso Stripe.

Contattare info@europeanleansummit2017.it per concordare altre modalità di iscrizione.

Our Website uses cookies to improve your experience. Please visit our Privacy page for more information about cookies and how we use them. More info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi